Comune di Borgo San Dalmazzo

Ti trovi in: Informazioni > Regolamenti


Referendum costituzionale

29 marzo 2020

Il quesito referendario

Con Decreto del Presidente della Repubblica è stato indetto il referendum costituzionale per l'approvazione del testo della legge costituzionale concernente "Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari", approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 240 del 12 ottobre 2019.

Il testo del quesito referendario è il seguente:

<< Approvate il testo della legge costituzionale concernente “Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari”, approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – Serie generale – n. 240 del 12 ottobre 2019?>> Le operazioni di voto si svolgeranno domenica 29 marzo 2020, dalle ore 7 alle 23.

CONTATTI ED INFORMAZIONI:
- UFFICIO ELETTORALE: 0171/754122
- PEC: protocollo.borgosandalmazzo@legalmail.it
- E-mail:
elettorale@comune.borgosandalmazzo.cn.it
- Fax: 0171754121
- Indirizzo: Via Roma 74

AVVISI

Manifestazione di interesse per svolgere le funzioni di scrutatore

Se sei iscritto all’Albo unico delle persone idonee all’ufficio di scrutatore di seggio elettorale puoi presentare agli uffici comunali la manifestazione di interesse per svolgere le funzioni di scrutatore destinato agli uffici elettorali di sezione per il referendum che si svolgerà domenica 29 marzo 2020.

Le domande, dovranno pervenire all’Ufficio Protocollo del Comune di Borgo San Dalmazzo entro LUNEDI’ 02 MARZO p.v. Puoi ritirare il modulo per la manifestazione di interesse presso l’ufficio elettorale o scaricarla da qui file in formato pdf [353 Kb].

La Commissione Elettorale Comunale ha individuato i seguenti criteri di precedenza da utilizzare per la nomina degli scrutatori - iscritti nel relativo Albo Comunale - componenti i seggi in occasione delle consultazioni elettorali predette: - Possesso dello stato di disoccupazione, - in attesa di prima occupazione, - studente non lavoratore di età inferiore ai 25 anni alla data delle consultazioni elettorali;

La Commissione Elettorale Comunale, in seduta pubblica, dal 25° al 20° giorno antecedente la data della votazione, nominerà gli scrutatori da destinare ai seggi elettorali, tra coloro che sono iscritti all’albo e che abbiano presentato la manifestazione di interesse nei termini previsti.

Voto domiciliare per elettori affetti da infermità che ne rendano impossibile l'allontanamento dall'abitazione

Gli elettori affetti da gravi infermità che ne rendono impossibile l'allontanamento dalla propria abitazione, anche per le prossime consultazioni elettorali politiche del 4 marzo 2018 possono essere ammessi al voto domiciliare (art. 1 del D.L. 3 gennaio 2006 n. 1 convertito, con modificazioni, dalla L. 27 gennaio 2006 n. 22 come modificato dalla legge 7 maggio 2009 n. 46).

Tali elettori interessati dovranno presentare un’apposita domanda indirizzata al Sindaco del Comune di Borgo San Dalmazzo entro il 9 MARZO 2020.

La domanda di ammissione al voto domiciliare deve essere corredata dalla copia della tessera elettorale e da idonea certificazione sanitaria rilasciata da un funzionario medico designato dagli organi dell'ASL locale (rivolgersi al servizio di Medicina Legale - Corso Francia n.10 - Cuneo).

Modello domanda file in formato pdf [99 Kb]

Elettori TEMPORANEAMENTE all'estero

Entro il 26 febbraio 2020 gli elettori (residenti a Borgo San Dalmazzo e iscritti nelle liste elettorali) temporaneamente all'estero possono esercitare l'opzione di voto per corrispondenza.

Può presentare opzione di voto per corrispondenza come temporaneo all'estero per motivi di lavoro, studio e cure mediche anche chi risulta residente all'estero nel territorio di altra sede consolare, ovvero chi svolge il Servizio civile all'estero.

L'opzione - corredata di copia di un documento d'identità valido dell'elettore - dovrà pervenire al Comune di Borgo San Dalmazzo per posta, per telefax, per posta elettronica anche non certificata, oppure potrà essere recapitata a mano anche da persona diversa dall'interessato.

La dichiarazione di opzione, redatta su carta libera, deve contenere l'indirizzo postale estero cui va inviato il plico elettorale e una dichiarazione attestante il possesso dei requisiti di cui al comma 1 del citato art. 4-bis, resa ai sensi degli articoli 46 e 47 del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445.

Modulistica file in formato pdf [650 Kb]

Iscritti AIRE e opzione di voto in Italia

Con Decreto del Presidente della Repubblica è stato indetto, per il giorno di domenica 29 marzo 2020, il referendum costituzionale per l'approvazione del testo della legge costituzionale concernente "Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari", approvato dal Parlamento e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 240 del 12 ottobre 2019.

Gli elettori italiani residenti all’estero votano per corrispondenza.

È possibile comunque esercitare il proprio voto in Italia, previa apposita e tempestiva opzione.

In tale caso è necessario - ENTRO IL PROSSIMO 8 FEBBRAIO 2020 - fare pervenire all’ufficio consolare operante nella circoscrizione di residenza il modulo di richiesta, debitamente compilato e firmato.

Per maggiori informazioni:

https://www.esteri.it/mae/it/sala_stampa/archivionotizie/retediplomatica/referendum-per-italiani-all-estero-due-opzioni-di-voto.html

Modulistica file in formato word [35 Kb]

 

 



divisore divisore