Comune di Borgo San Dalmazzo

Ti trovi in: Informazioni > Regolamenti > Prestito di materiale


Regolamenti:
Concessione temporanea di attrezzature comunali destinate allo svolgimento di spettacoli, manifestazioni ed iniziative in genere

Articolo 1 - Oggetto
Articolo 2 - Domanda di concessione
Articolo 3 - Priorita’
Articolo 4 - Rilascio della concessione
Articolo 5 - Responsabilita’
Articolo 6 - Restituzione dei beni
Articolo 7 - Tariffe
Articolo 8 - Articolazione tariffaria
Articolo 9 - Entrata in vigore



Articolo 1 - Oggetto
Il presente regolamento contiene le norme intese a disciplinare la concessione temporanea di attrezzature comunali destinate allo svolgimento di spettacoli, manifestazioni ed iniziative in genere rivolti alla generalità dei cittadini.
Esula dal presente Regolamento ogni utilizzo di materiale per finalità istituzionali del Comune o di altri Enti Pubblici.
Qualsiasi altra iniziativa non rientrante nella casistica contemplata nel presente Regolamento non può fruire del materiale comunale, salvo espressa deroga concessa con motivata direttiva della Giunta Comunale.
Non è consentita la concessione di attrezzature comunali per spettacoli, manifestazioni ed iniziative in genere non aperte al pubblico organizzati da organismi aventi o non aventi scopo di lucro.


Articolo 2 - Domanda di concessione
La concessione all’utilizzo delle attrezzature comunali viene valutata sulla base di una richiesta scritta file in formato pdf [34 Kb]indirizzata al Sindaco e pervenuta al protocollo comunale con almeno 20 giorni di anticipo rispetto alla data di svolgimento della manifestazione. Per richieste pervenute oltre tali giorni di anticipo il Comune non assicura la possibilità di concedere attrezzature.
L’istanza, da compilarsi su modulo messo a disposizione dal Comune, deve contenere:
• L’indicazione delle generalità del richiedente (persona fisica o legale rappresentante), della sua residenza o domicilio e reperibilità telefonica, che si assume la responsabilità delle attrezzature concesse;
• Denominazione della società/organismo/associazione/, sede, partita IVA
• Indicazione se avente o non avente scopo di lucro (allegando la documentazione che comprovi tale dichiarazione);
• Denominazione e oggetto della iniziativa in cui si intende utilizzare il materiale richiesto;
• Luogo, data o periodo di svolgimento dell’iniziativa;
• Tipologia e quantità di materiale oggetto della richiesta;
• Luogo, giorno e ora di presa in carico e di riconsegna del materiale;
• Impegno a risarcire il Comune per eventuali ammanchi o danni cagionati ai beni concessi;
• Importo da pagare (calcolato in base alle tariffe di cui al presente regolamento);
• L’espressa dichiarazione di conoscere ed accettare senza eccezioni le norme del presente regolamento;
• Altre eventuali informazioni e/o richieste necessarie.


Articolo 3 - Priorita’
Gli utilizzi delle attrezzature per le manifestazioni organizzate direttamente dal Comune o da organismi da esso partecipati, o pubblici, hanno la priorità rispetto ad ogni altro utilizzo.
In concomitanza di più richieste è data priorità alle domande provenienti da organismi aventi sede in Borgo San Dalmazzo, per i quali fa fede la data di presentazione della domanda ai fini della precedenza di concessione del materiale richiesto.

sali ad inizio pagina

Articolo 4 - Rilascio della concessione
La concessione di materiale viene rilasciata dal Responsabile del Servizio, che si avvale del coordinatore della squadra tecnica, sulla base delle disponibilità dei beni all’atto della richiesta, nel rispetto delle priorità di cui al precedente articolo.
La concessione viene rilasciata al richiedente in forma scritta, anche tramite posta elettronica, entro sette giorni dalla data di protocollo della domanda. La consegna del materiale avverrà solo dopo l’avvenuto versamento dell’importo dovuto a favore del Comune, la cui attestazione deve essere allegata alla domanda.
In forma scritta,o sempre tramite posta elettronica, viene analogamente comunicato al richiedente il rifiuto alla concessione entro lo stesso termine di cui al precedente comma, con espressa indicazione del motivo del diniego.
La concessione deve essere esibita ad ogni richiesta dei funzionari e degli addetti comunali.


Articolo 5 - Responsabilita’
Il Concessionario assume diretta responsabilità civile e penale, manlevando il Comune, per qualsiasi fatto che abbia a verificarsi nel periodo oggetto di utilizzo delle attrezzature concesse ed in conseguenza diretta od indiretta del loro utilizzo, come pure da responsabilità per danni a persone o cose in dipendenza del loro uso. La responsabilità è assunta dal momento del ritiro dei beni sino alla loro restituzione.


Articolo 6 - Restituzione dei beni
Le attrezzature concesse devono essere riconsegnate dal Concessionario o da suo delegato agli incaricati del Comune all’ora, nel giorno e nel luogo specificati nella domanda di concessione.
Nel caso di mancata restituzione e/o di danneggiamento dei beni concessi, ed indipendentemente dall’autore del danno, il concessionario dovrà, entro il termine massimo di giorni sette, provvedere al reintegro dei beni mancanti e al risarcimento e/o al ripristino di quelli danneggiati stessi, in conformità alla richiesta del Comune; in difetto il Comune provvederà d’ufficio ad acquistare i beni mancanti o ripristinare e/o sostituire i beni danneggiati, con rivalsa della spesa sul Concessionario mediante procedura coattiva.

sali ad inizio pagina

Articolo 7 - Tariffe
La concessione del materiale viene effettuata a condizioni onerose, previo pagamento di una tariffa, tenuto conto delle differenti tipologie di attrezzature in dotazione del Comune.
La consegna ed il ritiro del materiale vengono sempre effettuati da una ditta incaricata del servizio da parte dell’Amministrazione Comunale. Non sono previsti né il ritiro né la riconsegna diretta dei materiali da parte del concessionario, salva la facoltà attribuita agli organismi senza scopo di lucro aventi sede legale in Borgo san Dalmazzo di provvedervi direttamente; in tal caso la concessione dei beni è gratuita.
Le tariffe, adeguabili dalla Giunta Comunale, sono definite secondo il criterio della copertura dei costi relativi alle movimentazioni e collocazioni di ciascuna attrezzatura.
La tariffa dovrà essere pagata mediante versamento presso il tesoriere comunale, o altra modalità consentita, in ragione della somma derivante dal conteggio effettuato dal Comune in sede di richiesta.
In fase di prima applicazione le tariffe sono le seguenti:

TRASPORTO E RECUPERO PREZZO
N. 51 tavoli e n. 102 panche A corpo 260,00 €
Tavoli e panche per quantità inferiori alle precedenti 50,00 € fisso + 2,00 € a pezzo per un massimo di 260,00 €
Trasporto,montaggio e smontaggio e recupero palchi 180,00 € ciascuno
n. 24 stand espositivi a corpo A corpo 360,00 €
Stand espositivi per quantità inferiori alle precedenti 50,00 € fisso + 15,00 € a pezzo per un massimo di 360,00 €
N. 11 griglie e/o pannelli 50,00 € fisso +10,00 € ciascuna
Sedie fino a 100 unità 60,00 €
Sedie oltre 100 unità 90,00 €


In caso di consegna e/o ritiro del materiale dopo le ore 18,00 verrà applicata una maggiorazione del 20% sul relativo importo tariffario.
Le tariffe di cui sopra non sono comprensive di IVA.


Articolo 8 - Articolazione tariffaria
EVENTI ORGANIZZATI DA:
A) SOCIETA’, ASSOCIAZIONI,ORGANISMI CON FINI DI LUCRO
Tariffa piena.

B) SOCIETA’, ASSOCIAZIONI,ORGANISMI SENZA FINI DI LUCRO
Tariffe ridotte del 50% per eventi nei quali è previsto il pagamento o di un ingresso e/o consumazioni e/o acquisti a pagamento.
Sono esenti le manifestazioni in cui non è richiesta alcuna forma di pagamento a fronte o di ingresso e/o consumazioni e/o acquisti.

C) COMUNE E ALTRI ENTI
Sono esenti le manifestazioni organizzate dal Comune, da altri Enti pubblici, dall’Ente Fiera Fredda s.r.l. e dagli Istituti Scolastici Cittadini


Articolo 9 - Entrata in vigore
Il presente Regolamento entra in vigore il 1° gennaio 2013.

sali ad inizio pagina torna all'elenco dei regolamenti

divisore