Comune di Borgo San Dalmazzo

Ti trovi in: Uffici e Servizi > Area Demografica > Assegno nucleo familiare


Uffici e Servizi: AREA FINANZIARIA

Tributi - Commercio fisso - Assistenza
Responsabile: Marinella Fantino
Staff: Bruna Daniele, Helen Dardanelli, Vittorina Giraudo,
Sonia Marcialis - Responsabile del procedimento SUAP
telefono 0171/754130 (tributi) 0171/754160 (commercio) 0171/754173 (assistenza)
telefax 0171/754110
e-mail: marinella.fantino@comune.borgosandalmazzo.cn.it
orario di apertura al pubblico:
dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 13,00
ed il martedì dalle ore 15,00 alle ore 17,00.
via Roma, 74 - secondo piano

Assegno per il nucleo familiare con tre figli minori
(Art. 65 legge 448/98)

L'assegno per il nucleo familiare con almeno tre figli minori è stato previsto per le famiglie che, durante l'anno per il quale presentano la richiesta, hanno avuto presenti almeno tre figli minori di età. E' concesso dal Comune di residenza, ma erogato dall'INPS.
Gli assegni possono essere richiesti per tutti gli anni, o parte di essi, in cui nel nucleo familiare ci siano almeno tre figli minori Possono richiedere l'assegno:
• uno dei genitori, residente a Borgo San Dalmazzo, cittadino italiano (i figli e gli altri componenti del nucleo familiare possono anche non essere cittadini italiani);
• il tutore del genitore (se il genitore è interdetto);
• i genitori di minori definitivamente adottati;
• i genitori che hanno riconosciuto i minori.

DECORRENZA: se il calcolo della situazione economica equivalente ne consenta la concessione, il diritto all'assegno decorre dal primo giorno del mese in cui si è verificata l'iscrizione dei tre figli minori nella scheda anagrafica del richiedente.

DOCUMENTI DA PRESENTARE: occorre presentare al Comune di residenza la richiesta [11Kb] file in formato pdfentro il 31 gennaio dell’anno successivo corredata l’attestazione ISEE rilasciata da un Centro di Assistenza Fiscale.
L'importo dell'assegno mensile per il 2013 è di € 151,11; pertanto su base annua (13 mensilità) la prestazione per l'anno 2013 sarà di € 1.813,37.

PAGAMENTO: il Comune, dopo aver controllato la sussistenza dei requisiti, concede o nega il pagamento con un proprio provvedimento e lo comunica a chi ha presentato la richiesta. In caso di concessione trasmette all'INPS i dati necessari per il pagamento. L'INPS paga gli assegni con scadenza semestrale posticipata.

torna all'elenco dei servizi

divisore